Parrocchia Cuore Immacolato di Maria
Arcidiocesi di Palermo

   
 

 

 
 
Nel territorio della parrocchia

LA CAPPELLA DI SAN GIUSTO MARTIRE
Nel territorio della parrocchia del Cuore Immacolato di Maria, da secoli esiste alle porte di Misilmeri una cappella dedicata al Patrono di Misilmeri San Giusto Martire. La cappella risale al 1671. Il popolo misilmerese l'ha sempre chiamata in dialetto siciliano la "cappella di Santu Giustiddu. La statua di San Giusto fu donata nel 1890 dal sac. Valentino Baudo fondatore della Chiesa del Cuore Immacolato di Maria. La cappella per un lungo periodo e stata inagibile a causa dello scarso interesse dimostrato dalle passate amministrazioni. Nel 2007 con i restauri portati avanti dalla sovraintendenza ai beni culturale, la cappella è consegnata alla cittadinanza il 30 agosto 2008 con la Dimostranza di San Giusto e la celebrazione Eucaristica sulla gradinata il martedì 31 settembre. Con l’impegno della comunità parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria e di Padre Vincenzo Catalano, martedì 28 aprile 2009, la cappella del nostro santo Patrono ritorna a essere officiata. Si sono recuperati alcuni degli arredi che già erano nella cappella prima che si chiudesse per inagibilità, come le quattordici stazioni della via crucis, due quadri realizzati da misilmeresi, una statuetta della madonna e un calice. Con il contributo dei fedeli del quartiere, si sono acquistate: sedie, candelabri, tovaglie, e si è provveduto a pagare le numerose spese che si sono fatte per completare l’allestimento della cappella. Con il rientro definitivo della statua di San Giusto e la celebrazione della Santa Messa dentro la cappella, riprende anche la tradizione di celebrare i “Martedì di San Giusto”. Rimane purtroppo la gradinata che non è stata restaurata!